Carceri, Orlando: Non dobbiamo sederci su allori, c'è molto da fare

Roma, 5 giu. (LaPresse) - "#Carceri. La decisione di Strasburgo è motivo di soddisfazione, si tratta del riconoscimento di un lavoro avviato, grazie anche all'impulso costante del Capo dello Stato. Dobbiamo considerarlo un punto di partenza. Bisogna andare avanti con le riforme e quella della giustizia dovrà affrontare questo capitolo in modo sistematico e complessivo". Così su twitter e su facebook il ministro della Giustizia Andrea Orlando. "Ora non dobbiamo sederci sugli allori. C'è ancora molto da fare, questa - ha concluso - è l'occasione per cambiare il sistema della pena".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata