Carceri, Bonafede: Fuori da legalità non è protesta, ma atto criminale

Roma, 11 mar. (LaPresse) - "Fuori dalla legalità, e addirittura, nella violenza non si può parlare di protesta: si deve parlare semplicemente di atti criminali". Così il ministro della Gisutizia Alfonso Bonafede, durante la sua relazione al Senato sulla situazione delle carceri. "Lo dico anche per sottolineare che le immagini dei disordini e gli episodi più gravi sono ascrivibili ad una ristretta parte dei detenuti; la maggior parte di essi, infatti, ha manifestato la propria sofferenza e le proprie paure con responsabilità e senza ricorrere alla violenza", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata