Caos nomine Procure, crisi nell'Associazione nazionale magistrati

Crisi all'interno dell'Associazione nazionale magistrati dopo lo scandalo nomine nelle procure, per le quali è indagato l'ex presidente Luca Palamara: tre correnti sfiduciano la giunta. I componenti del Comitato direttivo centrale dell'Anm appartenenti ad Area Dg, Unicost e Autonomia e indipendenza hanno chiesto "la convocazione urgente del Cdc" con all'ordine del giorno il "rinnovo della Giunta esecutiva centrale" guidata oggi da Pasquale Grasso. Grasso ha nel frattempo deciso di lasciare la sua corrente, Magistratura Indipendente, che aveva approvato un documento invitando i consiglieri, autosospesi per lo scandalo delle nomine, a rientrare nel Csm: una richiesta che ha creato “un incidente istituzionale senza precedenti”, secondo il documento scritto dalle altre correnti.