Cancellieri: Monotonia? Era una battuta, basta ideologia

Roma, 6 feb. (LaPresse) - Dietro le polemiche sulle parole del premier Mario Monti, che ha definito "monotono" il posto fisso, "c'è tanta demonizzazione e ideologia". Lo ha detto il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, parlando a TgCom24. "La società moderna - ha spiegato - tende sempre di più alla flessibilità. Io appartengo a una generazione che questo posto fisso lo ha sempre voluto. Era un dato certo, che dava tranquillità e sicurezza, ma il mondo è cambiato. Nei paesi emergenti cambia il modello di lavoro. Noi italiani siamo fermi come struttura mentale al posto fisso, magari nella stessa città accanto alla mamma e al papà".

"Si tende - ha continuato - a demonizzare anche le cose più normali e banali. Se non demonizzassimo le cose forse lavoreremmo meglio". La frase di Monti, ha puntualizzato Cancellieri, è stata "una battuta, un modo di sdrammatizzare la questione" che è stata "male interpretata". "Dietro - ha concluso - c'è tanta ideologia, tanta demonizzazione, non si vuole guardare alla normalità quotidiana".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata