Campidoglio, web pentastellato si divide su nomina Mazzillo
Al centro delle polemiche la non 'verginità' politica del nuovo assessore al Bilancio

Fa discutere il popolo del web la nomina del nuovo assessore al Bilancio della giunta della 5 stelle della Raggi a Roma. Si scatenano i commenti al post Facebook del capogruppo in consiglio comunale pentastellato Paolo Ferrara, che smentisce indiscrezioni di stampa che lo descrivono  "protagonista di una vera e propria sfuriata" per la nomina di Andrea Mazzillo all'assessorato al Bilancio". Ferrara ribatte: "Niente di più falso".

 

Ma sul social network si avvicendano sfoghi di utenti della rete all'insegna dell'antipolitica sulla nomina di Mazzillo cui viene contestata la sua non verginità politica.

Un post recita: "Mazzillo viene dalla vecchia politica che ha ucciso Roma e risulta anche nei ringraziamenti nel libro "E io pago". Noi vogliamo i partiti fuori dal M5S invece voi ce li infilate dentro". Il riferimento è al libro scritto dal vicesindaco Daniele Frongia con Laura Maragnani sugli sprechi a Roma. In un altro commento su FB alle parole di Ferrara un utente social dice: "Ehm...Consigliere ci piacerebbe sapere cosa ne pensate del passato del nuovo assessore? Pd, Marchini, Lista Civica... Sbaglio o ha militato in quel "marcio" che tanto combattete?".

Ma non mancano parole di sostegno alla sindaca e alla sua maggioranza Grillina:  "Usiamo e consumiamo la rete per diffondere la "Verità", - si legge in un post Fb - altrimenti faranno di tutto per darci addosso; ma noi ci siamo e siamo tutti con voi: Paolo Ferrara, Marcello De Vito, Virginia Raggi e tutti gli altri !!!".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata