Campidoglio, Marino: Stabilizzate duemila maestre dell'infanzia

Roma, 26 ott. (LaPresse) - "E' una vera svolta per le scuole di Roma". così il sindaco Ignazio Marino e l'assessore alle Politiche Educative e Scolastiche, Marco Rossi Doria commentano il decreto d'indirizzo approvato oggi in Giunta. "Con questo atto - spiegano - si sceglie di dare priorità al rafforzamento dei servizi per l'infanzia a Roma e si equipara la città, d'accordo con la legge 107, alla riforma della scuola. In sostanza si supera l'idea di organico 'di fatto', facendolo diventare 'di diritto'. Seguendo questo indirizzo oltre duemila maestre ed educatrici potranno avere la certezza del lavoro e migliaia di famiglie sapranno, all'inizio dell'anno prossimo, che il servizio per i loro bambini è stato stabilizzato".

"Insomma grazie a questo atto e alle possibilità introdotte dalla legge 107 - commenta l'assessore Rossi Doria - si potrà arrivare a questa stabilizzazione, attingendo dalle graduatorie derivate dai bandi pubblici e usando le risorse già dedicate alla scuola in modo da concentrarle sulla stabilità, l'azione educativa di scuole d'infanzia e nidi".

"Credo - commenta il sindaco Marino - che vi siano ora tutte le condizioni per un'uscita definitiva da una lunga crisi". Il decreto d'indirizzo è il risultato anche delle nuove norme sugli enti locali, della sentenza dell'Alta corte di giustizia europea e di "un'idea razionale del rapporto tra bilancio dedicato ai servizi scolastici ed educativi e quelle che vanno considerate le priorità strategiche".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata