Camere, malumori M5S su 'negoziatori': critici a rischio sostituzione-2-

Roma, 29 lug. (LaPresse) - Nelle ultime ore, poi, è arrivata una nuova voce a turbare ulteriormente gli animi delle truppe. E riguarda le voci critiche all'interno del Movimento 5 Stelle, che sarebbero arrivate anche a paventare la possibilità di non votare i candidati scelti dalla trattativa con Pd, Italia viva e Leu. Questi parlamentari si sono sentiti, addirittura, prospettare la possibilità di una sostituzione per evitare che gli accordi saltino. Visto e considerato che la linea del traguardo potrebbe - come era già trapelato nelle scorse ore - essere raggiunta entro la serata di oggi. Dopo, però, il Cinquestelle dovrà interrogarsi sul 'prezzo' (in termine di equilibri interni) che il gruppo sarà costretto a pagare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata