Calderoli: Dove ci sono profughi c'è business, la magistratura indaghi

Roma, 10 apr. (LaPresse) - “La magistratura faccia luce su come si spendono i soldi pubblici per i presunti profughi. Non c'è solo 'Mafia Capitale', nella maggior parte dei casi dove vengono alloggiati questi rifugiati si sviluppa un business poco chiaro”. E' l'appello che Roberto Calderoli, vice presidente del Senato, rivolge alla magistratura perché, afferma, “non passa giorno senza avere nuove conferme che l'immigrazione è soprattutto un giro di affari sul quale a guadagnarci sono spesso gli amici di coloro che decidono le politiche da adottare e stanziano i relativi finanziamenti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata