Calderoli attacca: Raggi cosa aspetta a dimettersi?
La Lega attacca dopo l'ecatombe nella giunta capitolina

 "Ma cosa sta aspettando il sindaco Raggi a dimettersi? Ma come può pensare di andare avanti dopo tutto quello che è successo in questi sei mesi? Con credibilità pensa di proseguire? Questo di Marra non è un incidente di percorso". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord.

 "Come può proseguire una giunta che in sei mesi ha perso il capo di gabinetto, perché la sua nomina era illegittima, poi l'assessore al Bilancio, con il suo sostituto che non fa nemmeno in tempo a insediarsi prima di essere silurato perché indagato, quindi i vertici dell'Atac, a seguire il Ragioniere Generale del Comune, infine dopo una telenovela lunga sei mesi l'assessore all'Ambiente in quanto indagato e ora il 'braccio destro' perché arrestato. E tutte queste persone sono state scelte dal sindaco Raggi, che ci ha messo la faccia e la credibilità assumendosi la responsabilità di queste scelte davanti ai cittadini romani che l'avevano votata. Sindaco Raggi faccia la cosa giusta, si dimetta, non resti incollata alla poltrona. Faccia vedere che lei non è come la Boschi, che doveva ritirarsi dalla politica se avesse perso il referendum e invece è rimasta a palazzo Chigi, e che per questo il suo movimento giustamente attacca in continuazione. Forza sindaca, faccia la cosa giusta, per lei e la sua città...", dice ancora.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata