Bus sequestrato, Salvini offre un gelato ai "ragazzini eroi"

Un gelato da Giolitti, rinomata gelateria nel pieno centro di Roma. Così Matteo Salvini conclude l’incontro con i cinque ragazzini "eroi" del bus sequestrato a San Donato Milanese. Tra loro anche Rami e Adam che otterranno la cittadinanza italiana. Il vicepremier poi non perde l’occasione di "bacchettare" i cronisti chiedendogli di tenersi a debita distanza: "Ma si può mangiare un gelato senza le telecamere? Almeno un gelato!".