Brunetta: Una crisi di governo? Sarebbe atto eversivo da parte del Pd di Renzi
" L'economia va male, la crescita non esiste, la disoccupazione è galoppante"

"Sarebbe da irresponsabili causare una crisi di governo per una democratica elezione di un presidente di una Commissione parlamentare. Il Partito democratico aveva puntato tutto su un uomo di fiducia di Renzi, non facendo bene i conti evidentemente, e ha perso. È stato comunque eletto un esponente della maggioranza, una persona perbene come Salvatore Torrisi di Ap". Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un'intervista a 'Il Dubbio'.

"La reazione è stata da scuola materna. Minacce, ultimatum, summit, interviste al vetriolo, la ridicola richiesta di Alfano a Torrisi di immediate dimissioni. Hanno tirato in ballo persino il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tutto assurdo. Ancora una volta Renzi perde e vuole scappar via con il pallone. Un atteggiamento puerile e disdicevole. La crisi di governo sarebbe un assurdo salto nel buio. L'economia va male, la crescita non esiste, la disoccupazione è galoppante, quella giovanile è drammatica. Siamo alla vigilia di importantissimi appuntamenti internazionali, il G7 di Taormina su tutti. E poi crisi per votare quando e con quale legge elettorale? Il Pd sta bloccando il dibattito sul sistema di voto con l'obiettivo di accusare, subito dopo le loro primarie, il Parlamento di impotenza e di incapacità. Un atteggiamento insopportabile.

Dal 4 dicembre i dem insabbiano tutto, volendo, in maniera provocatoria, discutere solo di Mattarellum, e disattendendo così le indicazioni e la moral suasion del Capo dello Stato che aveva chiesto, su questo tema, confronto e la più larga condivisione. Renzi è in una crisi di nervi, e cerca ogni pretesto per far saltare il tavolo.

La crisi di governo sarebbe un atto eversivo da parte del partito, il Pd, di maggioranza relativa in Parlamento. Elezioni in autunno porterebbero al disastro, lo spread schizzerebbe a 1000 e saremmo sottoposti all'esercizio provvisorio. Renzi e il suo PdR (Partito di Renzi) vogliono questo?".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata