Brunetta: Rinviare referendum sarebbe da folli e irresponsabili
"Non siamo disponibili a prendere in considerazione ipotesi da fantapolitica"

"In merito all'assurda ipotesi su un fantomatico rinvio del referendum confermativo, già fissato per il prossimo 4 dicembre - ipotesi che questa mattina il ministro Alfano ha subdolamente cavalcato, gettando la palla nel campo delle opposizioni -, la posizione di Forza Italia è chiara e cristallina: rinviare la consultazione costituzionale sarebbe da folli e irresponsabili. Non siamo disponibili a prendere in considerazione ipotesi che vanno annoverate sotto la voce fantapolitica". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

 "Il Paese - aggiunge - a causa di Renzi e dei suoi cari, è bloccato da più di 30 mesi da questa schiforma, e adesso qualcuno pensa di allungare ulteriormente il brodo in modo opportunistico sfruttando una tragedia come quella del terremoto? Davvero insopportabile. Il popolo sovrano ha il diritto di esprimersi in merito ad una cattiva riforma della Costituzione portata avanti a colpi di maggioranza e a colpi di violenze nei confronti del Parlamento. Basta inquinare la nostra democrazia con voci e ipotesi inaccettabili e impercorribili".

"Si vada a votare - prosegue Brunetta - il 4 dicembre e parallelamente si mettano in atto tutte le misure necessarie per far fronte all'emergenza terremoto. Magari, e qui ci rivolgiamo al presidente Renzi, coinvolgendo le opposizioni e convocando a Palazzo Chigi il Tavolo di coesione nazionale. Fare presto e bene per il sisma, ma il referendum è un'altra partita che con la devastazione che ha colpito il centro Italia nulla ha a che fare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata