Brunetta: Dopo la vittoria del No un soggetto unitario di centrodestra
Il capogruppo di Forza Italia guarda oltre la consultazione di dicembre

 "Questo referendum sta distruggendo la sinistra, sta distruggendo il Partito democratico di Renzi, e sta ricompattando il centrodestra".  Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo ad una manifestazione per il No al referendum, ad Ardea. "Nel 2011 abbiamo stagliato a dividere il centrodestra sostenendo Monti. Abbiamo commesso un errore. Adesso lo dico con forza: mai più divisi. La gente ci dice di stare insieme - ha proseguito -  E io dico di più. Basta divisioni partitiche, dobbiamo costruire un soggetto politico unitario del centrodestra. Abbiamo il dovere di mettere insieme, e il No deve essere il catalizzatore del centrodestra e di questo nuovo soggetto politico unitario. E poi partendo dai valori e dagli ideali costruire il programma del centrodestra unito di governo, pronti a guidare il Paese".

"Mai più governicchi Monti, Letta, mai più a fare i portatori d'acqua per gli altri. Mai più accordi con Renzi. E per fare questo dobbiamo votare No e mandare a casa questo premier mai eletto. Per di più il No spacca il Partito democratico, distrugge quel che resta del Pci-Pds-Ds-Pd", ha sottolineato Brunetta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata