Boschi a congresso Anm: Riconosciamo il valore del lavoro dei magistrati

Bari, 25 ott. (LaPresse) - "L'Italia riconosce il valore di uomo e donne che da magistrato servono il Paese. Ecco perché auguro buon lavoro a tutti i magistrati, perché il loro è un lavoro fatto nel bene supremo del nostro paese". Così la ministra per le Riforme, Maria Elena Boschi, parlando al Congresso dell'Anm in corso a Bari.

Il governo ha messo in campo molte riforme "di cui si può discutere nel merito ma non si può non riconoscere che hanno un filo logico unitario", ha detot Boschi. "Noi sappiamo che ci sono punti diversi su questi provvedimenti, ma il dato innegabile che le riforme le stiamo facendo: l'incantesimo dell'immobilismo si e' rotto", ha spiegato. "In venti mesi abbiamo superato - ha ribadito - la mole di lavoro di cinque anni del precedente parlamento".

Maria Elena Boschi cita Machiavelli davanti alla platea dei magistrati dell'Anm: "Non ci può essere una città libera dove anche un solo cittadino è temuto dal magistrato". "Io credo - ha spiegato la ministra per le Riforme - che quel presidio di indipendenza, che garantisce la libertà delle nostre città e la sicurezza per i nostri cittadini, è e fa parte dei nostri valori riconosciuti".

"Al di là delle differenze, magari rimarcate nella dialettica che c'è tra di voi, il Governo e il Parlamento credo che ci sia elemento fondamentale che tutti noi condividiamo perchè sancito nella carta: tutti noi siamo impegnati a rispettare l'articolo 54 della Costituzione che ci chiede di servire lo Stato con disciplina e onore. Le sfide sono tante e alte, ma sarà molto più bello vincerle con disciplina e onore", ha detto la ministra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata