Borghi: "Avessimo voluto lo scontro con Ue, avremmo messo deficit a 3,1%"

"Quello che io penso sulla moneta unica è noto ma l'uscita dall'Euro non è nel contratto di governo quindi non ci pensiamo nemmeno". precisa le sue parole dette ai microfoni di Radio anch’io che hanno provocato tante polemiche. "Se noi veramente avessimo voluto andare allo scontro con l'Unione europea avremmo detto 3,1% e non 2,4% (deficit/pil ndr). Noi abbiamo semplicemente pensato di fare il minimo indispensabile per realizzare il nostro programma. Mettetevi nei nostri panni. Avremmo potuto dire: 'tutto quello per il quale ci avete votato lo buttiamo e vi aumentiamo un po' l'Iva in cambio?"