Bonafede: "Emendamento al decreto Covid? La fiducia non è bavaglio"

Il guardasigilli commenta la mossa dei 50 deputati M5S

"Ci sono 50 parlamentari che hanno firmato un emendamento, adesso è stata posta la fiducia, non vedo dove sia il problema sinceramente". E' la risposta piccata del ministro Alfonso Bonafede ai giornalisti che chiedono se l'emendamento firmato ieri da 50 parlamentari del Movimento 5 Stelle al decreto Covid sia un tentativo di destabilizzare il governo e il premier Conte. "Assolutamente no", insiste Bonafede, respingendo l'ipotesi che la fiducia sia un 'bavaglio' per chi vuole le modifiche.