Bollette non pagate, lo stadio Maracanà rimane senza elettricità
In totale il debito ammonta a circa 3 milioni di reais (939.937 dollari), di cu 1.3 dovuti dagli attuali proprietari

Il leggendario stadio Maracanà in Brasile, che ha ospitato la finale dei Mondiali 2014 e le cerimonie di apertura e di chiusura delle Olimpiadi del 2016, è sprofondato nel buio da giovedì dopo che è stata tagliata l'elettricità causa delle bollette non pagate. Lo ha annunciato in una nota la società gestrice, spiegando che le bollette "non vengono pagate dal mese di ottobre". In totale il debito ammonta a circa 3 milioni di reais ($939.937) con 1.3 dovuti dagli attuali proprietari, un consorzio guidato dall'impresa edile Odebrecht. Un altro 1,7 milioni è dovuto dagli organizzatori di Rio 2016. Il Comitato Olimpico, che aveva il controllo dello stadio fino a ottobre, starebbe negoziando la sua parte di debito. Il Maracanà è letteralmente abbandonato, nelle scorse settimane c'era stata più di una richiesta di intervento per impedire atti di vandalismo all'interno dello stadio.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata