Boldrini: "La mia trasgressione? Amo dormire tanto, anche 12 ore di fila"
La seconda è la cioccolata fondente: "Ne posso mangiare molta"

La presidente della Camera Laura Boldrini ha mai fatto qualche trasgressione nella sua vita? Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, la Boldrini ha risposto a questa e alle altre domande sul 'tema' che le hanno posto Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, i conduttori della trasmissione.

"Intanto, una delle cose che mi piace fare è dormire, per tante ore, anche per 12 ore di seguito, è una cosa meravigliosa", ha esordito la presidente a Radio1. Non è che questa sia proprio una 'trasgressione'. "Mi piace anche mangiare molta cioccolata fondente, ne posso mangiare molta". Alla domanda se non ha mai 'rubacchiato' una mela al supermercato, magari da piccola, Boldrini risponde: "No, non ho mai rubato, sono cresciuta con una educazione ferrea".

A proposito di compiti in classe a scuola."A scuola ho copiato, ho copiato qualche versione di latino e di greco". Da chi? "Dal mio compagno di banco, che era bravissimo". L'hanno mai beccata? "Tolleravano diciamo. La professoressa lo sapeva, vedeva che ce la mettevo tutta - ha spiegato a Rai Radio1 - ma accanto a me c'era il più bravo della classe e ogni tanto l'occhio mi ci cadeva". I risultati grazie a questi 'aiutini' arrivavano "alla sufficienza".

Passando a un argomento a lei caro, racconta come sta il suo gatto Giggi Billo? "Miagola in modo rauco, è molto vecchio, ha 19 anni che per i gatti sono quasi 100, è un po' malconcio". E' a casa sua ora? "Ora è a casa in campagna, nelle Marche, lì ha il giardino e può uscire. Mi manca, ad ottobre conto di andare a prenderlo per riportarlo a Roma". E' lui il 'padrone di casa'? "Quando si mette sul divano, la precedenza è Gigi Billo, in caso mi sposto io, in modo da non disturbarlo". E ci 'parla' come fanno gli amanti: "Si, ci parlo, lo saluto e lui mi risponde, miagolando raucamente". E' un gatto di destra o di sinistra? "E' un gatto che include - ha concluso a Un Giorno da Pecora - che discute anche con gli altri gatti e non esclude nessuno, il suo migliore amico era un gattone nero...". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata