Bianchi (Ncd): Lega nord si faccia esame di coscienza

Roma, 9 nov. (LaPresse) - "La dettagliata ricostruzione della questura di Bologna fa chiarezza sui contatti tenuti ieri con lo staff di Salvini, a cui dovrebbero essere girate le domande sul perché dell'assenza della scorta. Per questo prima di continuare ad attaccare le istituzioni, i leghisti farebbero bene a farsi un esame di coscienza". E' quanto dichiara la vicecapogruppo Ncd alla Camera, Dorina Bianchi. "A Salvini, come già ribadito ieri - prosegue - va la nostra solidarietà e ferma condanna per le inqualificabili violenze subite. Ma l'avversità verso il ministro Alfano non può continuare a far dire loro delle palesi assurdità e castronerie. Con accuse che rasentano la follia. Solo pochi giorni fa - conclude Bianchi - la mozione di sfiducia al ministro, di fatto un attacco alle forze dell'ordine, è stata seppellita da 367 voti contrari. E allora la smettano con queste sceneggiate".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata