Bertinotti: “Il fallimento del centrosinistra ha portato Berlusconi”
L'ex Presidente della Camera Fausto Bertinotti racconta spaccati inediti della sua vita “di lotta e di governo” a LA CONFESSIONE in onda venerdì 13 aprile alle ore 23:00 sul canale NOVE di Discovery Italia. Il conduttore Peter Gomez scava nel passato dell'ex leader di Rifondazione Comunista, tra sindacato, politica e salotti (radical)-chic. “Dopo il governo di Prodi non venne Berlusconi, ma vennero i governi di D’Alema e di Amato, dunque è una vicenda tutta interna al centrosinistra e al suo fallimento che porta a Berlusconi”, ricorda Bertinotti. “Mario D’Urso, uno dei suoi migliori amici e amico personale di Gianni Agnelli, è stato consigliere d’amministrazione della banca d’affari JP Morgan”, afferma il giornalista. “Infatti, non ho frequentato solo compagni, sarebbe stata una cattiva vita quella di una frequentazione settaria”, replica Bertinotti. “D’Urso le ha lasciato mezzo milione d’euro di eredità - chiede il giornalista - da rintracciare su conti esteri, le è arrivata?”. “Certo che sì”, ammette l’ex segretario della Cgil.