Bersani: Ripresa sarà squilibrata, messe in discussione forme democrazia

Roma, 27 feb. (LaPresse) - "La ripresa ci sarà e sarà squilibrata". E' l'allarme lanciato da Pier Luigi Bersani in una lunga intervista ad 'Avvenire'. "Oggi le periferie, con una politica della sola comunicazione, le senti solo quando esplodono. Ma, come dice il Papa, la periferia dovrebbe arrivare prima. La cultura cattolico democratica - prosegue l'ex segretario del Pd - ha dato un grande contributo alla nostra democrazia. L'elezione di Mattarella lo certifica. Ma è in corso un processo di fondo che si sta accelerando e che mette in discussione le forme della nostra democrazia. Di questo è ora di discutere".

Quindi, per Bersani, "stiamo entrando in una democrazia ipermaggioritaria, con una leadership comunicativa, partiti liquidi, dove il partito è più uno spazio politico che un soggetto politico e la cancellazione dei corpi intermedi. Ma dove si sono sviluppate queste democrazie, la finanza ha prevalso sull'economia reale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata