Bersani: Referendum? Se Renzi perde deve restare
Per l'ex segretario del Pd il voto di ottobre sulle riforme non sarà un test sul governo

Il premier Matteo Renzi non deve dimettersi in caso perda il referendum, "assolutamente no, trovo improprio che ci sia questo legame tra governo e Costituzione". Lo afferma l'ex segretario Pd Pier Luigi Bersani in una intervista a La Stampa. "Ma che precedenti - aggiunge - stiamo costruendo? Diamo in mano la Costituzione al primo governo che passa? Finchè ci siamo noi che siamo bravi e democratici bene, ma attenzione, guardiamo come è messa l'Europa. E chi è democratico tenga conto che ogni cosa che fa può essere un precedente. E ne stiamo accumulando troppi. Diciamolo chiaro ancora una volta: un voto sulla Costituzione non può essere né un referendum sul governo né il laboratorio di un nuovo partito".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata