Bersani: Grillo non ha il monopolio del cambiamento

Roma, 24 mar. (LaPresse) - "Grillo deve capire che lui non ha il monopolio del cambiamento, non ce l'ha, anzi, attenzione che continuando a distruggere ogni segno buono di cambiamento non si sa dove si arriva". Così il segretario nazionale del Pd, Pier Luigi Bersani, a Montecitorio, a chi gli chiede di commentare le critiche rivolte oggi dal leader del movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, nei confronti dell'elezione dei neo presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso.

"La strada" per dare vita al governo, ha spiegato Bersani, "è stretta, ma è la più sensata, ancorché stretta. Tutte le altre strade mi sembrano più complicate, più difficili, meno forti". "Credo che ogni forza parlamentare - ha aggiunto - possa essere in grado di vedere qualcosa di positivo nella nostra proposta. Poi le forze parlamentari si prenderanno le proprie responsabilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata