Bersani: Berlusconi è danno per Paese, è ora staccare spina

Milano, 17 set. (LaPresse) - Milano, 17 set. (LaPresse) - "C'è una sola ragione comprensibile al mondo per la quale Berlusconi non dovrebbe dimettersi?", così Pierluigi Bersani, segretario nazionale del Partito democratico, a margine del suo intervento alla Festa Democratica, a Milano. "Abbiamo - continua Bersani - dei problemi serissimi, gravissimi. Le famiglie, i lavoratori, i giovani devono poter vedere un governo che si occupa dei loro problemi. Abbiamo un presidente del consiglio e un governo, totalmente, impantanati in tutt'altre vicende, che io non voglio nemmeno giudicare, se non sotto un profilo: quello che dice la nostra Costituzione, che dice che chi svolge un compito pubblico, deve svolgerlo con disciplina e onore, senza, necessariamente, essere autorità morali o magistrati". "Abbiamo, da cittadini, il diritto di chiedere al governo- prosegue Bersani - di svolgere il suo compito con disciplina e onore e non è il nostro caso". "E' ora - conclude il leader del Pd - di staccare la spina, altrimenti questo Paese pagherà un prezzo molto alto, come sta già pagando, anche davanti all'opinione pubblica del mondo. Quello che sta avvenendo è un'umiliazione per tutti gli italiani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata