Berlusconi: Sentenza Mediaset è colpo di Stato. Grillo? E'come Hitler

Roma, 29 apr. (laPresse) - "La sentenza Mediaset è stata un altro colpo di Stato è stata utilizzata per cacciarmi dal Senato per rendermi incandidabile per 6 anni e ha tolto il leader del centrodestra e l'unico che riusciva a tenere insieme i moderati". queste le parole usate da Silvio Berlusconi a Mattino Cinque.

"Napolitano sa che la mia condanna è ingiusta e quando ho avuto modo di guardarlo in faccia gli ho detto 'lei ha il dovere morale, senza che io gliela chieda perchè altrimenti ammetterei la mia colpevolezza, di darmi la grazia come prevista dalla Costituzione", ha aggiunto il presidente di Forza Italia. "Io non attacco Napolitano, dico solo la verità. Se è stato super partes? Lo dirà la storia...", ha ribadito Berlusconi.

A proposito della sua opera alla Sacra Famiglia di Cesano Boscone per iniziare a scontare la pena ai servizi sociali decisa dal tribunale di Milano per la vicenda Mediaset, l'ex Cavaliere ha risposto "non so ancora nulla" ai cronisti che al'uscita dagli studi gli hanno chiesto se comincerà venerdì.

Berlusconi durante la trasmissione ha attaccato il governo di Matteo Renzi dicendo che "è tenuto in piedi al Senato da nostri senatori eletti sotto il simbolo del Pdl e che hanno tradito gli elettori passando ad essere stampella della sinistra". L'esecutivo, prosegue il leader azzurro "non è stato eletto dagli italiani, Renzi non è nemmeno stato candidato e dalla stanza del Pd è andato a palazzo Chigi e si regge sullo 0,37 di differenza tra Pd e Forza Itlia, uno 0,37 non vero perché la sinistra è artista nei brogli".

L'ex premier ha parlato anche di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle: " Gli italiani devono imparare ad avere molta paura di Grillo, si vede dal modo in cui organizza la sua setta e mi ricorda personaggi della storia, ad esempio Robespierre che voleva imporre uno stato della virtù ed è finito nel terrore, ma anche Marx e Stalin, con il comunismo che è il regime più sanguinario e Grillo è esattamente il prototipo di questi signori, Hitler compreso". Grillo, aggiunge Berlusconi, "ha dichiarato che se suo il primo partito a Europee vuole il governo in mano e non posiamo ignorare che persone così quando vanno al potere distrugge gli avversari anche fisicamente e impongono regime dittatoriale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata