Berlusconi: "Salvini, lascia perdere". E si autocandida alla premiership
Ad Aosta, il leader di Forza Italia attacca il contratto "giustizialista" e prende le distanze dall'alleato. "Questo governo non c'entra col centrodestra"

Salvini parla solo per se stesso e farebbe bene a lasciar perdere. E, per il governo, c'è un uomo pronto con un notevole curriculum: nove anni alla guida del Paese, tre G7 presieduti, conoscenza e legami con tutte le cancellerie. E' un Silvio Berlusconi scatenato, quello che è arrivato ad Aosta per chiudere la campagna per le regionali nella Valle. Un Berlusconi che attacca la Lega, ribadisce che il governo che sta per nascere non c'entra col centrodestra e, addirittura, si autocandida per la premiership.

Salvini lasci perdere - "A Salvini nelle ultime telefonate gli ho consigliato di andare a casa - dice il leader di Forza Italia - E quando parla, lo fa a nome suo e della Lega, non a nome della coalizione di centrodestra". Poi il lancio della propria candidatura: "Credo che quelle dovrebbe accadere dovrebbe esser la possibilità di dare l'incarico al centrodestra di presentare il proprio programma al parlamento dove saremo sicuri di ottenere la maggioranza e dare vita a un governo che potrebbe durare per molto tempo anche per tutta la legislatura. C'è un certo Silvio Berlusconi che ha un'esperienza di 9 anni di governo del Paese che ha presieduto per tre volte il G7 ed è tornato disponibile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata