Berlusconi: Russia nostro naturale alleato contro integralismo islamico

Roma, 12 gen. (LaPresse) - "La Russia è un nostro naturale alleato contro l'integralismo islamico e la sua minaccia terroristica. E' stato un grave errore permettere che le tensioni esistenti distruggessero quel clima di collaborazione nato dopo l'accordo di Pratica di Mare, quando, grazie alla nostra politica estera, la Russia divenne un alleato strategico della Nato e un membro del G8. Oggi sembra di essere tornati ai tempi della guerra fredda. La Federazione Russa è un nostro partner nella guerra al terrore, quel terrore che ha colpito più volte e dolorosamente anche quella nazione. In questi mesi mi sono sempre adoperato, grazie al legame di stima e amicizia che mi lega al Presidente Putin, di mantenere aperto un canale di dialogo con il Governo di Mosca. Mi auguro che i tragici fatti di Parigi possano indurre tutti a una riflessione su chi siano davvero i nostri veri e mortali nemici". Così il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in un'intervista a Il Messaggero.

A proposito delle sanzioni contro Mosca, il leader di Forza Italia afferma che "non hanno mai avuto senso. Sono inutili, se non addirittura dannose sul piano della politica estera e deleterie per la nostra economia. Mi auguro che il governo italiano si faccia promotore di un cambio di linea dell'Europa che induca a una riflessione anche l'alleato americano. L'Occidente, oggi più che mai, ha il dovere il reagire unito a questo nuovo 11 settembre".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata