Coronavirus, Berlusconi in ossigenoterapia al San Raffaele di Milano: inizio di polmonite
Coronavirus, Berlusconi in ossigenoterapia al San Raffaele di Milano: inizio di polmonite

Il Cav era risultato positivo mercoledì. Ronzulli (Fi): "Ricoverato a scopo precauzionale, ora sta bene". Alle 16 il primo bollettino medico

Silvio Berlusconi ha un inizio di polmonite e - secondo quanto apprende la LaPresse da fonti sanitarie - è in ossigenoterapia. Il leader di Forza Italia ha accusato un peggioramento dei sintomi, dopo essere risultato positivo al Covid-19, ieri sera. Peggioramento che hanno portato il medico personale, Alberto Zangrillo, a un ricovero al San Raffaele la notte scorsa. Il Cav, secondo le stesse fonti, al momento non necessita di terapia intensiva.

Ieri l’ex premier, intervenuto telefonicamente a un'iniziativa di Forza Italia organizzata a Genova in vista delle Regionali, aveva rassicurato sul suo stato di salute. "Sto abbastanza bene e continuo a lavorare nei modi possibili alla campagna elettorale in corso", aveva detto Berlusconi ai militanti. Positiva anche la compagna Marta Fascina che ha trascorso con lui il lockdown in Provenza.

"Berlusconi ha passato la notte in ospedale, è stato ricoverato ieri sera". Così la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli ad Agorà Rai su Rai3. "La mattinata è iniziata un po' male - ha detto intervenendo in trasmissione -. Berlusconi sta bene, ha passato la notte bene. C'è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale per monitorare l'andamento del Covid-19".

"Pur comprendendo le legittime ragioni della stampa, si invita ad avere rispetto della privacy del presidente anche per evitare notizie avventate, imprecise e allarmistiche. Di seguito tutte le notizie relative alla salute del presidente saranno diffuse attraverso comunicazioni ufficiali nel doveroso aggiornamento dovuto ai media dal prof Zangrillo a partire dalle ore 16". E' quanto si legge in una nota di Forza Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata