Berlusconi: Non siamo più una democrazia

Saint Vincent (Aosta), 12 ott. (LaPresse) - "Non siamo più una democrazia, siamo governati da un Parlamento giudicato illegittimo dalla Corte costituzionale, da un governo non eletto dal popolo". Così il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervenendo telefonicamente all'ultima giornata di lavori del seminario del governo ombra a Saint Vincent (Aosta) coordinato da Gianfranco Rotondi. Ci fu una "prima sospensione della democrazia ad opera di Mani pulite", ha aggiunto Berlusconi, e "se non ci fossimo stati noi pronti a entrare in campo", con i comunisti "sarebbe stato un danno davvero grave per il Paese". Berlusconi ha poi scherzato con Rotondi dicendogli "sei un po' pazzo anche tu".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata