Berlusconi: Monti ha distrutto l'economia reale

Roma, 31 dic. (LaPresse) - "Monti ha distrutto l'economia reale e non ha fatto le riforme promesse. Le sue scelte di questi giorni hanno svelato il suo vero volto e chiarito finalmente la portata del piano ordito contro di noi". Così Silvio Berlusconi sulla sua pagina Facebook. "Abbiamo scelto - scrive l'ex premier - di sostenere la nascita del governo Monti per senso di responsabilità e per un patto: il governo tecnico, forte di una maggioranza parlamentare mai vista nella storia, avrebbe completato le riforme, in primo luogo quella della Costituzione, per dare reali strumenti di azione al governo, che noi avevamo avviato e che l'ostilità preconcetta della sinistra e il poco coraggio degli alleati avevano impedito di terminare".

"Per questo - aggiunge - specie nei primi sei mesi, abbiamo votato provvedimenti che non condividevamo. Siamo riusciti a modificarli riuscendo a limitare i danni per le famiglie e le imprese: abbiamo ottenuto la riduzione dell'Imu di 50 euro per figlio o l'estensione dell'Iva di cassa alle imprese con fatturato fino a due milioni di euro (il 97% delle aziende italiane). Questa misura è in vigore dal primo dicembre e darà ossigeno a moltissime imprese. Non abbiamo potuto impedire il diluvio di tasse e di scelte sbagliate che hanno colpito tante aziende come la sua. Potevamo forse opporci più duramente? Forse. In noi ha prevalso sempre il senso di responsabilità e la fiducia in Monti. I fatti ci hanno smentito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata