Berlusconi: Il Governo con noi, o voto. Al Colle un moderato o è golpe

Roma, 25 mar. (LaPresse) - "Ci sono due forze alla pari. Chiediamo un governo" che preveda "l'inclusione del Pdl, e poi chiediamo un presidente della Repubblica con estrazione liberale e moderata". Lo ha detto il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, intervenendo alla Telefonata di Maurizio Belpietro su Canale5. "E' doveroso trovare un accordo con il Pd. Bersani non ha alcuna possibilità di mettere su un Governo con i grillini comperati. Noi lo impediremo. Il Pd non può mettere da parte un terzo degli italiani, senza farli contare" aggiunge Berlusconi.

"Un altro giro di consultazioni non è ipotizzabile, Bersani non ha i numeri per fare un Governo da solo. Si faccia quindi un Governo insieme con noi, la Lega e le altre forze responsabili di centro" prosegue il leader del Pdl. "E' colpevole perdere tempo, con questa situazione economica che è tragica, serve un Governo forte e solido che attui i provvedimenti del nostro programma che risollevino l'economia" aggiunge. "Un presidente della Repubblica non avesse un'estrazione moderata, sarebbe un golpe" ribadisce Berlusconi, che in caso di nuove elezioni "sento responsabilità enorme, sarò in prima linea".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata