Berlusconi: Draghi al Colle? Lo voterei, ma sta bene alla Bce

Roma, 15 gen. (LaPresse) - "Se ci fosse una maggioranza che lo proponesse io lo voterei". Lo ha detto Silvio Berlusconi a 'Omnibus' su La7, rispondendo a una domanda sull'ipotesi che il presidente della Bce, Mario Draghi, diventasse il nuovo presidente della Repubblica. Berlusconi però ha sottolineato che "Draghi rappresenta un presidio importante per l'Italia" a Francoforte e quindi, ha fatto capire, sarebbe meglio che restasse dov'è.

Berlusconi è tornato poi sulle polemiche con la procura di Milano.

"La Bocassini andrebbe messa sotto processo, per molti motivi", ha detto. "Ciò che accade al tribunale di Milano è uno scandalo che grida vendetta davanti a Dio e agli uomini", ha spiegato.

Berlusconi ha poi detto che l'ex ministro degli Esteri Franco Frattini punta alla Nato: "Io stimo Frattini come ministro degli Esteri, ora punta a diventare segretario generale della Nato. Per riuscirci però deve ottenere il sostegno dal suo Paese", ha sottolineato.

L'ex premier ha parlato poi del programma elettorale, annunciando che ritornerà l'idea del ponte sullo stretto di Messina: "Il ponte - ha spiegato - resta nel nostro programma, perché solo così i siciliani si potranno sentire al 100% italiani. Quando eravamo al Governo abbiamo fatto 32 riunioni per fare un appalto che rimanesse tutto in mani italiane", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata