Berlusconi: Dell'Utri in lista? Temo dovrò chiedergli sacrificio

Roma, 18 gen. (LaPresse) - "Sulle liste decideremo domani. Dovrò chiedere a Marcello Dell'Utri un grande sacrificio, di non insistere con noi a entrare in lista, perché porterebbe possibilità di critiche dalla sinistra. Questo perché per colpa della magistratura e della stampa si possono pensare cose di lui che non sono vere. Io penso infatti che Dell'Utri sia un credente convinto, padre di famiglia, ha grande qualità umane e morali". Lo ha detto Silvio Berlusconi ospite della trasmissione televisiva 'Italia Domanda', andata in onda su Canale 5, ieri in prima serata. Il Cavaliere ha definito le affermazioni dei pm sul senatore del Pdl Dell'Utri, accusato dalla procura di Palermo, di intrattenere contatti con boss della mafia, come "parole criminali".

Poi il Cavaliere ha attaccato nuovamente il governo dei professori: "Il governo Monti ha agito con più poteri di quello fascista.Infatti ha avuto la possibilità di usare sempre il decreto legge", ha detto Berlusconi ospite a 'Italia Domanda'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata