Berlusconi: Decreto fare? Un buon inizio

Roma, 16 giu. (LaPresse) - "Credo che questo sia davvero un buon inizio". Così il leader Pdl Silvio Berlusconi, intervistato da Studio aperto, commenta il varo del 'decreto del fare' approvato ieri dal Consiglio dei ministri. Il Pdl, ha aggiunto, manterrà un "sostegno leale a questo governo", che rappresenta "un fatto epocale" grazie alla "collaborazione tra centrodestra e centrosinistra dopo decenni di contrasti aspri", una collaborazione che "spero possa durare". L'ex premier ha sottolineato però ancora una volta la necessità di cancellare definitivamente l'Imu sulla prima casa: "Il rispetto delle promesse fatte ai cittadini - ha concluso - è il primo comandamento della buona politica".

"Credo - ha spiegato - che si possano trovare 8 miliardi, 4 per l'Imu e 4 per l'Iva. Ricordo che una commissione istituita dal precedente Governo, insieme a Confindustria aveva individuato una decina di miliardi di tagli di sussidi alle imprese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata