Berlusconi: De Gregorio barattò libertà con dichiarazioni gradite a pm

Milano, 1 mar. (LaPresse) "De Gregorio ha evidentemente barattato la sua libertà personale con dichiarazioni gradite ai pm, contravvenendo totalmente a tutto ciò che aveva dichiarato diverse volte in Parlamento, in pubbliche dichiarazioni, e addirittura in atti giudiziari". Lo ha detto il leader del Pdl Silvio Berlusconi a margine del processo Mediaset. "Con il signore De Gregorio - ha aggiunto Berlusconi- Forza Italia ha stipulato un accordo versando in maniera chiara e solare un milione di euro al suo partito 'Italiani nel mondo' e al tempo stesso perché il partito stesso curasse le politica del centrodestra all'estero, aprendo sedi e facendo attività di rappresentanza e di promozione che Forza Italia non era mai stata in grado di fare".

"Prima osservazione - ha aggiunto Berlusconi -: ci sono tutte le dichiarazioni del signor De Gregorio che da due anni a questa parte ha sempre detto la stessa cosa. Secondo, Forza Italia ha versato in chiaro e alla luce del sole con un contratto che è stato portato presso la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica, questo in maniera che tutti possano prenderne visione, 1 milione di euro". "Ove l'attività di promozione - ha proseguito - e propaganda di Italiani nel mondo fosse stata più impegnativa e quindi più costosa e si fosse trattato un accordo per il prosieguo di queste attività di 3 milioni di euro, non si vede quale fosse la ragione per cui non si potesse aggiungere nel modo più facile, chiaro e senza commettere nessun reato 2 milioni di euro nella stessa forma chiara e solare".

"Soltanto dei pazzi - ha proseguito - potrebbero ricorrere a dei versamenti in nero, pericolosi, che sono difficilissimi da trovare, da recuperare e quindi c'è l'assoluta impossibilità di fare e quindi questa cosa". Per Berlusconi, accusato di corruzione e finanziamento illecito ai partiti, queste accuse nei suoi confronti sono "una barbarie della magistratura". "I pm hanno detto a De Gregorio 'o ci dici qualcosa su Berlusconi o ti mettiamo in galera' - ha proseguito - e lui che ha il terrore della galera ha detto le cose su Berlusconi che volevano i pm. Questa - ha concluso - è la barbarie". Berlusconi ha annunciato che intende presentarsi davanti ai pm di Napoli il prossimo 5 marzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata