Berlusconi, Cassazione boccia ricorso: Versi 2 mln mese a Lario
Confermata la sentenza della corte d'appello di Milano del 2014

Silvio Berlusconi dovrà garantire, ogni mese, l'assegno di separazione di due milione di euro alla sua ex moglie Veronica Lario. Lo ha stabilito la prima sezione civile della corte di Cassazione rigettando il ricorso dell'ex presidente del Consiglio. E' stata quindi confermata la sentenza della corte d'appello di Milano del 2014.

Secondo i giudici "l'assistenza materiale trova di regola attuazione nel riconoscimento di un assegno di mantenimento in favore del coniuge che versa in una posizione economica deteriore e non e' in grado, con i propri redditi, di mantenere un tenore di vita analogo a quello offerto dalle potenzialita' economiche dei coniugi".

Veronica Lario è "incapace di produrre reddito sulla base dell'attività di attrice", ha sottolineato la Cassazione. "La Bartolini (Veronica Lario ndr)non può, con i propri mezzi, conseguire il tenore di vita analogo a quello goduto durante la convivenza matrimoniale". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata