Becciu: Surreale, io accusato di peculato

Roma, 25 set. (LaPresse) - "Mi sento un pochino stralunato, mi sembra tutto surreale, ma cerco di essere realista. E' una cosa surreale perché ieri alle 18.02 mi sentivo amico del Papa, fedele esecutore del Papa e poi il Papa, parlando, mi dice che non ha più fiducia in me perché è giunta la segnalazione dai magistrati che io avrei commesso atti di peculato". Così il cardinale Angelo Becciu parlando in conferenza stampa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata