Bce, Di Maio: Situazione non ci deve preoccupare, capire futuro Ue

Roma, 5 mag. (LaPresse) - La situazione che si è creata dopo la sentenza della Corte costituzionale tedesca sul programma di acquisti della Bce "non ci deve preoccupare". Lo dice il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso della registrazione della puntata di 'Porta a porta' in onda questa sera, su Rai1. "Noi abbiamo la sentenza di una Corte costituzionale di uno Stato membro, ma il diritto europeo è sovraordinato rispetto agli ordinamenti dei singoli Stati. La questione è politica, è inutile parlare di una sentenza, dobbiamo capire se il futuro dell'Unione europea lo vogliamo affidare a delle sentenze o ad una visione politica che tutti gli Stati mettono insieme", aggiunge. "Qui si parla di creare, attraverso la Bce, lo Sure, il ricovery fund e il prestito Bei, delle condizioni di mercato per consentire ad esempio all'Italia di spendere tutti i soldi che servono per aiutare imprese, partite Iva, lavoraotri, disoccupoati, giovani e meno giovani - aggiunge -. Se questa è l'intenzione, non ci saranno sentenze che tengano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata