Ballottaggi, la Lega non sfonda: Ferrara al centrodestra, Livorno al centrosinistra:
Ballottaggi, la Lega non sfonda: Ferrara al centrodestra, Livorno al centrosinistra:

Pareggio (7-7) nei 16 capoluoghi (uno al M5s e uno a una lista civica). Dopo 69 anni il centrosinistra perde capoluogo estense, ma recupera la città portuale toscana dopo la parentesi M5S

Urne chiuse e spoglio quasi finito nei 136 comuni (165 capoluoghi di provincia) andati al ballottaggio. L'affluenza è stata piuttosto bassa: 52,11%, 16 punti percentuali in meno rispetto al primo turno, quando era stata del 68,18%. che, però, coincideva con le elezioni Europee. Nella maggior parte dei casi era scontro tra centrosinistra e centrodestra. Vediamo i dati in tempo reale.

I primi risultati danno Ferrara (dopo 69 anni) al centrodestra ("Vittoria straordinaria" fa sapere subito Matteo Salvini) e Livorno che torna al centrosinistra. Nel complesso, il centrodestra non sfonda e il centrosinistra tiene Prato e Reggio Emilia e vince a Cremona. L'M5S vince a Campobasso. In generale si assiste a un probabile passaggio di voti di elettori M5S al centrosinistra e viceversa in funzione antileghista.

Tirando le somme, su 16 capoluoghi, il centrodestra ne conquista 7 (Biella, Vercelli, Ferrara, Forlì, Ascoli Piceno, Potenza e Foggia), a Campobasso vince il M5S, a Avellino una lista civica. Al centrosinistra vanno 7 capoluoghi (Livorno, Prato, Verbania, Cremona, Reggio Emilia, Rovigo, Cesena).


TOSCANA

Livorno:  172 sezioni su 172
Luca Salvetti (centrosinistra): 63,3%
Andrea Romiti (centrodestra): 36,7%

Prato: 179 sez. su 179
Matteo Biffoni (centrosinistra): 56,1%
Daniele Spada (centrodestra): 43,9%


PIEMONTE

Biella (46 sez su 46)
Claudio Corradino (centrodestra): 51%
Donato Gentile (civiche): 49%

Verbania (30 sez su 30)
Silvia Marchionni (centrosinistra): 50,6%
Giandomenico Albertella (centrodestra): 49,4%

Vercelli (49 sez su 49)
Andrea Corsaro (centrodestra): 54,8%
Maura Forte (centrosinistra): 45,2%
 

LOMBARDIA

Cremona (76 sez su 76)
Gianluca Galimberti (centrosinistra): 55,9%
Carlo Malvezzi (centrodestra): 44,1%


VENETO

Rovigo (56 sez su 56)
Edoardo Gaffeo (centrosinistra): 50,9%
Monica Gambardella (centrodestra) 49,1%


EMILIA ROMAGNA

Reggio Emilia (160 sez su 160)
Luca Vecchi (centrosinistra): 63,3%
Roberto Salati (centrodestra): 36,7%

Ferrara (160 sez su 160)
Alan Fabbri (centrodestra): 56,8%
Aldo Modonesi (centrosinistra): 43,2%

Forlì (109 sez su 109)
Gian Luca Zattini (centrodestra): 53,1%
Giorgio Calderoni (centrosinistra): 46,9%

Cesena (98 sez su 98)
Enzo Lattuca (centrosinistra): 55,7%
Andrea Rossi (centrodestra) 44,3%


MARCHE

Ascoli Piceno (52 sez su 52)
Marco Fioravanti (centrodestra) 59,3%
Piero Celani (Liste civiche) 40,7%


BASILICATA

Potenza (77 sez su 77)
Mario Guarente (centrodestra): 50,3%
Valerio Tramutoli (Liste civiche) 49,7%


MOLISE

Campobasso (56 sez su 56)
Roberto Gravina (M5S): 69,1%
Maria Domenica D'Alessandro (centrodestra): 30,9%


CAMPANIA

Avellino (72 sez su 72)
Gianluca Festa (Liste civiche) 51,5%
Luca Cipriano (centrosinistra): 48,5%


PUGLIA

Foggia (147 sez su 147)
Franco Landella (centrodestra): 53,3%
Giuseppe Cavaliere (centrosinistra): 46,73%

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata