Autostrade, Toti: Al via azione civile richiesta risarcimento danno a Mit e Aspi

Genova, 13 lug. (LaPresse) - “Oggi, in attesa di qualsiasi risposta alle nostre ripetute sollecitazioni, dalla messa in mora con la richiesta di un tavolo per la quantificazione del danno, dall'esposto-denuncia presentato in Procura fino all'ordinanza del presidente di Regione firmata più di due settimane fa, abbiamo deciso di avviare formalmente l'azione civile di risarcimento del danno, come avevamo ampliamente preannunciato”. Lo annuncia il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a seguito dei disagi provocati dai lavori sulla rete autostradale gestita dal concessionario Autostrade per l'Italia. “Sarà un percorso né breve né facile, di cui oggi partiranno i primi atti formali – prosegue Toti -, ovvero alcune richieste di accesso agli atti alla società concessionaria e al ministero delle Infrastrutture e Trasporti per conoscere nel dettaglio ciò che non conosciamo: il piano di ispezioni, le modifiche introdotte con la direttiva del 29 maggio, quali esami e articolati di analisi siano stati proposti sui flussi di traffico o come siano stati considerati i danni che sarebbero stati provocati. Quindi procederemo alla luce di questi atti che chiederemo formalmente a concedente e concessionario, che hanno fra loro un contratto su cui Regione non ha voce in capitolo”. “Nonostante la gazzarra che si legge sui giornali e gli annunci a mezzo stampa del governo – spiega il presidente della Regione –, per la Liguria purtroppo la situazione non è cambiata: questo weekend è stato di nuovo molto molto difficile e si preannunciano altri tre giorni assai complessi e nonostante le rassicurazioni anche formali che il ministero ha dato alla comunità dei nostri sindaci liguri nell'ultima riunione, assicurando la doppia corsia per senso di marcia a partire dal 10 luglio, oggi rileviamo che forse il 15 o 16 luglio finiranno le ispezioni, dopodiché da quelle ispezioni discenderà un nuovo piano dei lavori che potrebbe protrarsi per tutto il mese di luglio e non si sa quanto di più perché ogni impegno preso dal ministero sulla base del piano richiesto ad autostrade dopo l'entrata in scena di quella preistorica circolare del 1967 è stato disatteso”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata