Autonomia, Stefani: C'è l'accordo su parte finanziaria

Roma, 13 feb. (LaPresse) - "Sui testi delle intese per l'autonomia differenziata è stato raggiunto l'accordo sulla parte finanziaria. Si è dunque chiusa l'istruttoria con il Mef in modo positivo. L'accordo prevede l'approdo ai costi e fabbisogni standard partendo da una fase iniziale calcolata sul costo storico. La copertura sarà a saldo zero e le risorse sono garantire tramite la compartecipazione di imposte”. Così Massimo Garavaglia vice ministro dell'economia e Erika Stefani ministro agli Affari Regionali e le Autonomie che spiega “ il regionalismo differenziato è un sistema innovativo di efficientamento. Vogliamo rassicurare tutti: ogni preoccupazione sull'impianto generale dello Stato è del tutto infondata. Nessuna misura di solidarietà nazionale verrà meno e mai saranno sottratte risorse da un territorio in favore di un altro. Ricordiamo che l'efficientamento della spesa pubblica nelle singole regioni genera un beneficio a tutto l'impianto statale. L'attribuzione delle competenze è un avvicinamento dell'amministrazione pubblica ai cittadini affinché vedano e valutino direttamente il lavoro compiuto dagli amministratori. Siamo positivi. I testi ci sono e prendono atto del grande lavoro fino a qui fatto. Pensiamo che il regionalismo differenziato sia la chiave di volta per le regioni. È un'occasione da cogliere e non - conclude Stefani - un pericolo da scampare”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata