Autonomia, Di Maio: 'Light' ma con perequazione, Lep e riparto extragettito

Milano, 10 lug. (LaPresse) - "Noi ci faremo garanti dell'unità nazionale. Perché se dovrà essere Autonomia, non dovrà regionalizzare la scuola, non dovrà creare disparità nella sanità - che già sono tante - e qualsiasi riparto di risorse economiche e finanziarie verso la Lombardia, il Veneto e l'Emilia Romagna, che la stanno chiedendo, deve prevedere Livelli essenziali di prestazioni per tutte le regioni, il fondo di perequazione per fare in modo che ci sia un meccanismo di solidarietà verso tutte le altre regioni e un aggiornamento costante che porti a far sì che, quando si trasferiscono i soldi alle regioni, nel momento in cui hanno un extragettito devono condividerlo con tutte le altre regione". Lo dice il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, in una diretta Facebook. "Questo è un principio sacrosanto che ci permetterà di fare un'autonomia, definiamola 'light', ma che non ha impatti su altre regioni. Anzi - conclude -, sarà l'occasione per creare quei meccanismi di solidarietà nazionale che non ci sono mai stati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata