Attacchi alla stampa, scontro Berlusconi-Salvini

Gli attacchi del M5s ai giornalisti dopo l'assoluzione della sindaca di Roma Raggi nel processo nomine, fanno scoppiare la polemica tra i leader del centrodestra. Ad accendere la miccia il numero uno di Forza Italia Berlusconi, che in merito agli attacchi alla stampa dei pentastellati, si è detto preoccupato per il clima "illiberale", visto come "anticamera della dittatura". Pronta la replica del vicepremier Salvini: "Ci sarà sempre democrazia con la Lega, Silvio che parla di dittatura fa ridere". Intanto il candidato alla segreteria Pd Zingaretti invoca le scuse del M5s ai giornalisti. La risposta pentastellata arriva col sottosegretario agli Affari Esteri Di Stefano "occorre abolire il finanziamento pubblico all'editoria".