Approvato il nuovo codice antimafia
Il nuovo codice antimafia è legge. La Camera ha approvato la riforma del testo sulle leggi antimafia con 259 sì e 107 no. Le novità più importanti riguardano le misure di prevenzione personali e patrimoniali, che si potranno applicare anche a corrotti, terroristi e stalker. Un punto molto discusso, tanto che il Governo si è impegnato con un ordine del giorno a valutare eventuali modifiche sull'equiparazione tra corrotti e mafiosi. Vengono poi introdotte misure per agevolare la gestione dei beni confiscati. Soddisfatto il ministro della Giustizia Orlando, che dice: il codice è "una buona notizia per la lotta alla criminalità organizzata".