Approvato Def: deficit/Pil al 2,3% nel 2016, 1,8% nel 2017
"La politica economica del Governo produce risultati tangibili" ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

 Secondo le stime contenute nel Def approvato stasera il rapporto Deficit/Pil italiano sarà pari al 2,3% nel 2016 e all'1,8% nel 2017. Lo ha annunciato il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, che ha poi sottolineato: "La politica economica del Governo produce risultati tangibili".    "L'argomento che l'Italia che ottiene troppo è sbagliato. L'Italia ottiene più flessibilità perché è più in regola di altri con le regole europee" ha aggiunto il ministro. "Questa storia - ha aggiunto - che gli italiani sono ingordi è semplicemente sbagliata. Gli italiani sono in regola, non sono ingordi".

 

RENZI: TRAINATI DA INFRASTRUTTURE.  "Nel 2016 la crescita accelera del cinquanta per cento rispetto al 2015". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi. Il riferimento era al fatto che la crescita passa dallo 0,8% del 2015 all'1,2% del 2016, con un incremento appunto della metà dei punti percentuali. "La crescita è trainata non solo dalle riforme ma anche dal fatto che dopo anni c'è un segno più sulle infrastrutture" ha aggiunto Renzi. "Siamo il primo governo che non solo azzecca le previsioni, ma a volte è troppo prudente. La serietà e il rigore ci portano a fare previsioni più basse di quella che poi è la realtà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata