Alfano: Salvini quaraquaquà che non può avere neanche delega alle zanzare

Roma, 8 nov. (LaPresse) - "Reputo Salvini un quaraquaquà incolto e ignorante che non può nemmeno avere la delega alle zanzare". Lo afferma il ministro dell'Interno Angelino Alfano a 'L'Arena' su Rai1 rispondendo alle dure parole del leader del Carroccio oggi a Bologna. "Ma chi ci vuole stare con lui? - ha aggiunto Alfano -. Dove c'è lui io sono dall'altra parte, è matematico. Non lo conosco neanche, ci siamo parlati 10 minuti a telefono. Lui rappresenta una destra estrema con cui noi non vogliamo avere niente a che fare. Non lo reputo un piccolo uomo, nè un ominicchio, ma un quaquaraquà".

Per il leader di Ncd "Salvini è diventato il diretto superiore di Berlusconi. Sono molto triste per lui, a 80 anni oggi è andato a farsi fischiare da gente come quella là (riferendosi a Salvini, ndr)".

"Ieri a Roma è nata la 'cosa rossa', oggi a Bologna è nata la 'cosa nera', di estrema destra, guidata dalla Lega", ha continuato Alfano spiegando che "Berlusconi ha fatto malissimo ma non perché è andato alla manifestazione con la Lega. Il problema è chi guida la macchina: prima la guidava Berlusconi, adesso la guida Salvini".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata