Alfano: Ineleggibilità Berlusconi? Neanche motivo di contesa

Roma, 22 mag. (LaPresse) - Sulla "questione dell'ineleggibilità di Berlusconi mi pare che non ci sia neanche un motivo di contesa". Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano a La telefonata su Canale 5, sottolineando che esiste "una decisione giuridicamente consolildatesi nel corso di decenni, visto che questa è la sesta campagna elettorale alla quale ha partecipato Berlusconi. Se uno è dichiarato incandidabile e l'altro è dichiarato ineleggibile si vince facile", ha aggiunto Alfano con una battuta, riferendosi anche alla proposta di legge elettorale presentata dal Pd che tagliava fuori il Movimento 5 Stelle. "Ma si tratta - ha concluso - di problemi superati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata