Alfano a Berlusconi: O tu o le primarie, non c'è alternativa

Roma, 8 nov. (LaPresse) - "Io raccolgo la sfida delle primarie. Altrimenti, quale è l'alternativa? Forse inseguire qualche gelataio o ex presidente di Confindustria che nei sondaggi va peggio di noi? Dobbiamo aspettare che arrivi il Berlusconi del '94? Finora non è venuto fuori. Allora scegliamolo tra noi". Così il segretario del Pdl Angelino Alfano intervenendo, durante l'ufficio di presidenza del partito in corso a palazzo Grazioli che deve approvare il regolamento sulle primarie. "A meno che, è chiaro - ha aggiunto rivolgendosi direttamente a Berlusconi - non ci sia una scelta che la riguarda personalmente sulla quale c'è la clausola di sempre".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata