Alberto Bonisoli, ai Beni Culturali il bocconiano esperto in alta formazione
Ha al suo attivo collaborazioni ed esperienze lavorative con varie istituzioni italiane e internazionali

Classe 1961, il nuovo ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli è considerato un 'tecnico' esperto nel settore dell'alta formazione e del design, è direttore della Naba, la celebre Accademia di Belle Arti privata di Milano e presidente dell'Associazione delle Scuole di Moda Italiane.

Ha al suo attivo collaborazioni ed esperienze lavorative con varie istituzioni italiane e internazionali. Sposato, ha due figlie e sui suoi profili social scrive di amare "i cani, il cibo, viaggiare".

Laureato all'Università Bocconi, ha lavorato nell'ateneo milanese, per l'Unione europea, per il Miur ed i ministeri dell'Educazione di Russia e Turchia, e collaborato con lo Studio Ambrosetti - The European House, prima di andare a dirigere la Domus Academy nel 2008. "Ho lavorato con numerose scuole di arte, moda e design - scrive su Facebook - in Italia ed all'estero, dagli Stati Uniti al Regno Unito, Messico, Cina, India, Cile, Nuova Zelanda, Dubai, promuovendo il Made in Italy ed il nostro, originale modo di insegnare le professioni creative nel mondo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata