Ala minaccia il governo: In Senato non dormirà sonni tranquilli
"La delusione c'è, volevamo una legittimazione politica"

C'è delusione (e anche rabbia) per la scelta di Paolo Gentiloni di escludere Ala, gruppo di Denis Verdini, dal Governo. "La delusione c'è, volevamo una legittimazione politica, di un lavoro fatto in questi anni con i voti sul numero legale, sugli emendamenti e non solo sulle leggi importanti", afferma Ignazio Abrignani intervenendo a Radio anch'io. "I numeri al Senato ci sono, sono 166 (la quota di sopravvivenza è 161, ndr) ma sappiamo che un Governo è fatto anche di ministri e sottosegretari che sono senatori e spesso sono assenti. Oggi in Senato - ha sottolineato -  è mancato il numero legale..quante volte lo abbiamo garantito Noi? C'è meraviglia per questa scelta politica che non farà dormire sonni tranquilli al governo soprattutto al Senato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata